Il Sentiero 508 : da Vernazza a Reggio

Postato il 18 settembre 2018, in Blog

Vernazza

Il sentiero 508 è una storica mulattiera delle Cinque Terre che collega lo splendido borgo di Vernazza ai paesini sparsi sulle alture, anche al di là del crinale, ma soprattutto li unisce tutti all’amatissimo Santuario di Reggio.

Il percorso, di circa 2 Km, parte dalla stazione ferroviaria di Vernazza e transita sulla carrozzabile che collega il paese al cimitero, dove una Maestà (edicola votiva) indica l’inizio della mulattiera per il Santuario.

Lungo il tragitto si possono ammirare le stazioni della Via Crucis, costituite da bassorilievi in marmo collocati in graziose edicole oppure incastonati nei muretti a secco che sostengono le famose terrazze agricole del Parco Nazionale delle Cinque Terre.

La salita si addolcisce in prossimità del Santuario di Nostra Signora di Reggio a metri 317 sul livello del mare, al centro di un piazzale ombroso dove svettano piante monumentali.

Un cipresso addossato al sacro edifico figura nell’elenco delle “Piante monumentali” della Liguria predisposto dal Corpo Forestale dello Stato; gli vengono attribuiti più di 800 anni risultando l’albero più vecchio dell’intera regione.

La chiesa risale all'epoca romana, in un periodo databile al I secolo A.C., fu un importante crocevia e qui sorse l'omonimo e antico abitato di Reggio che, intorno all'anno Mille, vide il trasferirsi della popolazione sulla costa per fondare quello che diventerà l'odierno nucleo di Vernazza.

La chiesa è documentata per la prima volta nel 1248 e l'interno si presenta a tre navate con una pianta a croce latina.

Ai margini del piazzale, in una grotta artificiale, sgorga una sorgente di acqua potabile.

 

 

Lascia un Commento